Il giovane candidato targato Vendola vola in Sardegna

E’ Massimo Zedda, 35 anni, consigliere regionale di Sel di Nichi Vendola, che ha stracciato alle primarie (46 a 34) il mostro sacro diesse Antonello Cabras.

Di sicuro Zedda rappresenta l’incarnazione delle istanze di rinnovamento auspicate dalla base elettorale di Sinistra che ad ogni latitudine sembra riproporre uno schema antico eppur funzionale. Anche in Sardegna infatti, la bagarre delle primarie si è consumata con la solita perizia nello sferrare coltellate alle scapole, salvo poi nascondere l’imbarazzo dello scontro fratricida e controproducente dietro slogan futuristici dal chiaro sapore veterocomunista. Insomma anche sull’Isola c’è fermento e l’esito è tutt’altro che scontato. In una Regione di rara bellezza e di altrettanto rara autonomia, la posta in gioco è davvero alta.

maggiori approfondimenti su: http://www.repubblica.it/politica/2011/04/27/news/tra_palazzinari_e_disoccupati_l_outsider_targato_vendola_spaventa_la_destra_di_cagliari-15425358/