Michele Curto tra i giovani leader europei

L’edizione di maggio del magazine online dello Youth European Forum – un network europeo di consigli nazionali giovanili ed organizzazioni impegnate nella sensibilizzazione e nel coinvolgimento dei giovani nei processi decisionali – contiene un interessante inserto sui giovani leader in ascesa in Europa a firma di Tena Prelec,  impegnati nella partecipazione attiva, in tutti i campi, e quindi esemplari rispetto allo straordinario potenziale delle risorse umane più fresche e preziose di qualunque società: i giovani stessi. Certo, qui si parla di under 40. Quattro per la precisione, selezionati tra i 27 paesi membri dell’Unione Europea. Sidonia Jędrzejewska, 35 anni, deputata presso il Parlamento Europeo. Julien Bayou, 30 anni, fondatore di Generation Precaire e Jeudi Noir. Britta Heidemann, 28 anni, schermitrice e non solo. Michele Curto, 30 anni, candidato a Sindaco di Torino.

L’importanza del percorso di Michele assume quindi una dimensione continentale, suscitando quell’attenzione e considerazione che tra i confini nazionali è vista come l’ingresso di un’altro contendente nell’agone – o agonia – politico mentre a livello europeo assume l’importanza di una tendenza che si fa concreta nella volontà di affidare alla creatività ed all’impegno degli under 40 il compito di tracciare nuove traiettorie politiche, dove il cambiamento non è visto come una striminzita concessione bensì come un ingrediente naturale e necessario del sistema democratico.

Per accedere al magazine online e leggere l’intero servizio di Tena Prelec, giovane giornalista di caratura europea: Yo! Magazine